Autodidattica, esperienza sul campo o un corso di formazione?

Autodidattica, esperienza sul campo o un corso di formazione?

La via più giusta per diventare un Communication Designer di successo

La creatività e la capacità di sviluppare idee originali sono senza dubbio doti innate, ma è anche vero che si possono alimentare, e che, affiancate a una formazione specifica fatta di tecniche ed esperienza sul campo, possono essere le basi per creare una professione nell’ambito della comunicazione, grafica e web.

Cosa è meglio dunque per trovare lavoro?

Fare subito esperienza pratica, studiare da soli o iscriversi a un corso di formazione per specializzarsi?

Il lavoro del grafico e di chi si occupa di design della comunicazione è fatto di molteplici aspetti: per crescere professionalmente è importante sicuramente la curiosità, la voglia di mettersi in gioco e fare esperienza sul campo, ma spesso questo non basta.

È fondamentale avere anche il sostegno di una realtà, come una scuola di Alta Formazione, che possa guidare la preparazione di un professionista creativo ed originale, con competenze tecniche unite ad una sensibilità estetica al passo con i tempi e le tendenze del nostro tempo.

Immagine digitale e fotoritocco

Generalmente un percorso di studio all’interno di un istituto specializzato, solitamente di tre anni, permette di acquisire nel modo migliore il giusto approccio alla materia.

Ad esempio, lo stare all’interno di un ambiente creativo con compagni di studio e con insegnanti che spesso sono loro stessi professionisti del settore, dà la possibilità di scambiarsi informazioni e ricevere costantemente feedback. Tutto ciò rappresenta ovviamente un vantaggio competitivo rispetto a chi è autodidatta ad esempio.

Una vera e propria scuola può anche aiutare ad aprire più agilmente la strada al mondo del lavoro: spesso queste realtà hanno rapporti privilegiati con le aziende e danno la possibilità di fare stage e colloqui.

Si ha così un primo contatto con il mondo del lavoro e l’occasione di mettere in pratica ciò che si è appreso a livello teorico. Inoltre, visite didattiche presso aziende, fiere e manifestazioni sono un’occasione di confronto con esperti altrimenti difficilmente raggiungibili.

Per quanto un autodidatta possa acquistare i migliori corsi online o studiare i libri più attuali, un istituto può fornire laboratori, attrezzature e una didattica veramente all’avanguardia, utili ad acquisire competenze specialistiche spendibili in un contesto lavorativo.

Tutti questi punti, uniti alla curiosità e voglia di fare, fanno la differenza tra un buon comunicatore e uno di un livello più basso. Inoltre, una formazione specialistica permette di poter acquisire maggiori competenze spendibili in più contesti lavorativi, amplificando le opportunità di impiego.

Insomma, la creatività è una fiamma che ha bisogno di essere alimentata da studio e dedizione per ardere al meglio.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per statistiche - Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente ad usare i cookies. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi