Tu che tipo di creativo sei?

Tu che tipo di creativo sei?

A partire dagli anni Cinquanta del secolo scorso i processi creativi iniziano ad essere studiati sistematicamente da un punto di vista scientifico, in particolare lo psicologo Arne Dietrich nel 2004, identificò 4 tipi di creatività.

CREATIVITA’ DELIBERATA E COGNITIVA

Questo tipo di creatività deriva da un impegno prolungato e disciplinato. Un esempio calzante è Thomas Edison, l’inventore della lampadina elettrica, creatore deliberato e cognitivo, condusse esperimenti dopo esperimenti prima di arrivare alla sua invenzione.

Non è un fallimento. Ho solo scoperto 10.000 modi che non funzionano” T. Edison

Secondo Dietrich questa creatività deriva dalla corteccia prefrontale (PFC) che permette di focalizzare l’attenzione e creare connessioni fra le informazioni memorizzate in altre parti del cervello.
Per avere questo tipo di creatività occorre avere un bagaglio di conoscenze pre-esistenti su uno o più argomenti.

CREATIVITA’ DELIBERATA ED EMOTIVA

In questo caso anzichè concentrare l’attenzione su una determinata area di conoscenze o esperienze, le persone caratterizzate da questa creatività hanno momenti di intuizione derivanti da sentimenti ed emozioni.
La creatività di questo genere richiede tranquillità, l’idea vincente arriva quando meno ce l’aspettiamo ed è collegata ad uno stato d’animo positivo e combattivo.

CREATIVITA’ SPONTANEA E COGNITIVA

Questo tipo di creatività coinvolge i gangli basali del cervello, la sede della dopamina, una parte che opera al di fuori della nostra consapevolezza. In questi casi la mente smette di lavorare al problema (trovare un’idea, trovare una soluzione..) e ciò da la possibilità alla parte non consapevole del cervello di intervenire. Ecco il famoso “colpo di genio”.
Eseguendo un’attività diversa e non correlata, la corteccia prefrontale è in grado di connettere le informazioni in nuovi modi.
Il personaggio più famoso, correlato a questo tipo di creatività è Isaac Newton che ha un colpo di genio sulla gravità mentre guarda una mela cadere!

CREATIVITA’ SPONTANEA ED EMOTIVA

La creatività spontanea ed emotiva deriva dall’amigdala, la sede in cui sono elaborate le emozioni principali. Quindi, quando la mente consapevole e la corteccia prefrontale riposano, possono emergere idee spontanee e creazioni. Questo è il tipo di creatività dei grandi artisti e musicisti.
Per questo tipo di creatività non sono richieste conoscenze specifiche, ma spesso sono richieste capacità innate.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per statistiche - Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente ad usare i cookies. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi