Concorso nazionale CNA Federmoda. Sulle passerelle di Altamoda con tre brillanti studentesse.

Tre finaliste sulle passerelle di Altaroma dal corso di Fashion Design.

Modartech sulla passerella di Altaroma con le collezioni di tre brillanti studentesse.

Tre studentesse del corso di laurea in Fashion Design  portano sulle passerelle di Altaroma i valori di una generazione: cancel culture, coscienza ambientale e lotta ai pregiudizi.

Siamo alla 32° edizione del Concorso nazionale professione moda giovani di CNA Federmoda e 3 su 30 finalisti arrivano dalle aule e dai laboratori di Modartech. Il concorso si sviluppa con un’esperienza di mentorship e mette in palio borse di studio, esperienze lavorative e premi.

Quando la finale?

Il fashion show e la premiazione sono in programma venerdì 15 luglio alle ore 12 al Guido Reni District, nell’ambito della settimana della moda romana.

Leggi il dettaglio delle collezioni:

    Carlotta Citi | CANCEL CULTURE

    Si osservano sperimentazioni con stampe che richiamano il calore del fuoco,  particolarità modellistiche che oscurano determinate parti del corpo e risaltano agli interventi artigianali che bruciano i tessuti. La collezione della designer è esteticamente forte e impattante basata su contrasti materici, di volumi e forme che conferiscono al progetto uno stile seasonless e genderless.

    Carlotta Citi finalista nella sezione Abbigliamento, intitola la sua collezione “Cancel culture” facendo riferimento all’atteggiamento assunto da un gruppo più o meno vasto di persone che si schiera in posizione antitetica e opposta rispetto alle azioni e alle parole di un individuo o di un altro gruppo.

    ■  Nicole Lepori |OFF

    Le lavorazioni a maglia e ai ferri con fettucce e filati in cotone richiamano il rituale lento e spensierato dei parenti in campagna, mentre i tessuti in gabardina mixati a canovacci e tovaglie simboleggiano la tavola in cui si riunisce la famiglia a fine giornata.

    Nicole Lepori finalista nella sezione Maglieria, intitola la sua capsule collection “OFF”  e riflette sul cambiamento climatico e la coscienza ambientale, contrapponendo le atmosfere metropolitane ai ritmi lenti della natura. Ricordi di leggerezza e libertà bucolica rimangono impressi nella sua  memoria e li ritroviamo nelle fantasie a quadri e nei colori sgargianti dei tessuti, in cui l’upcycling gioca un ruolo da protagonista.

    ■  Alessandra Caroti | SHAMELESS SKIN

    In un evidente elogio alla diversità, vengono utilizzati pellami di scarto, bollati come difettati e fallati, che in realtà nascondono caratteristiche uniche e particolari. Intarsi di pelle vengono esaltati dal contrasto con tessuti tinti in modo naturale con argilla, vino, caffè, lanciando un messaggio di speranza, inclusività ed accettazione.

    Alessandra Caroti finalista nella sezione Accessori e Pelletteria,  presenta “Shameless Skin”, progetto che trae forza e radici nella costante battaglia per l’auto-accettazione sociale, a partire da imperfezioni estetiche che diventano punti di forza. La collezione racconta una storia personale, di una ragazza con problemi di pelle, battaglia difficile da combattere giorno dopo giorno.

    Per maggiori informazioni
    Email orientamento@modartech.com
    Tel. 0587 58458