I MODELLISTI, NUOVI TALENTI EMERGENTI

Le testimonianze di professionisti dai brand Armani e Twinset

I professionisti del settore a supporto dei talenti del fashion.

I modellisti sono il cuore del processo progettuale che porta alla nascita di una collezione. Traducono, infatti, i disegni dello stilista in cartamodelli pronti a essere trasferiti su tessuto. Istituto Modartech, grazie ai percorsi formativi dedicati dell’Area Moda, forgia ogni anno talenti emergenti che intraprendono con successo la professione del modellista, sempre più richiesta dal mondo delle aziende.
Come la studentessa Giulia Ferruzza, quest’anno vincitrice del premio “Pattern Maker Award” promosso da Lectra nell’ambito del concorso internazionale International Lab Of Mittelmoda- The Fashion Award a MICAM.

Nell’ambito del concorso scopriamo la testimonianza di due affermati professionisti, giurati speciali a Mittelmoda, che ci parlano della loro esperienza.

1. Come vi siete avvicinati alla modellistica e siete arrivati a lavorare in quest’ambito?

Carlo Barbieri: la mia passione nasce da quando ero molto giovane, avevo una vena creativa e ho svolto un corso di modellistica industriale, in seguito ho affiancato un sarto modellista grazie al quale ho appreso tecniche progettuali di altissimo livello per poi lavorare per Max Mara, Liu Jo e Twinset dove oggi gestisco i reparti di modelleria e sartoria.

Maurizio Cazzin: ho amato la modellistica molto presto, adoravo il profumo del cartamodello e degli strumenti di lavoro. Ho svolto un corso professionale di modellista dove ho appreso il processo di realizzazione dei capispalla. Da li è iniziato il mio percorso professionale che mi ha portato a lavorare per Baglioni e Armani dove oggi sono supervisore dell’Ufficio Stile Uomo.

2. Quanto è importante il ruolo del modellista in azienda?

Carlo Barbieri: è fondamentale, perché concretizza in scala 1:1 lo sketch del designer, trasforma linee e volumi e concretizza l’industrializzazione del capo. Il modellista deve possedere le conoscenze tecniche per realizzare il prodotto.

Maurizio Cazzin: un ruolo essenziale perché da vita ai bozzetti. All’interno della filiera produttiva ha un ruolo strategico alla stregua di quello del designer.

3. Quali sono le competenze più importanti?

Carlo Barbieri: creatività, concretezza e un know-how trasversale sulla catena produttiva; dal taglio del prototipo al confezionamento del capo, fino allo stiro senza tralasciare la conoscenza dei tessuti.

Maurizio Cazzin: i futuri modellisti devono possedere una sensibilità artistica, unita a capacità matematiche e geometriche per interpretare linee e volumi. Tanta passione, precisione e pazienza perché spesso devono rifare il cartamodello più volte perché soddisfi le aspettative.

4. Con quali reparti dell’azienda collabora il modellista?

Carlo Barbieri: si interfaccia con molti reparti dell’azienda dall’Ufficio Stile a quello tecnico e della produzione perché concretizza l’idea dell’Ufficio stile rendendola riproducibile in serie e questo è un aspetto importantissimo.

Maurizio Cazzin: è al centro della catena di valore di un’azienda: vi è un passaggio riconsegne con l’Ufficio Stile e poi la collaborazione passa all’Ufficio Prodotto per dare corso alla realizzazione dei capi. Può trovarsi all’interno di un’azienda che produce direttamente i capi o in un service esterno a cui la maison affida la creazione di cartamodelli e prototipi.

Giulia_Ferruzza_Official

5. I vostri consigli per i futuri modellisti?

Carlo Barbieri: è importante che i giovani scelgano percorsi accademici e universitari mirati per la professione e che partecipino ai concorsi, come quello offerto da Mittelmoda, che permettono di esprimersi con la massima libertà e creatività proponendo idee innovative e vincenti per i mercati sempre più competitivi.

Maurizio Cazzin: il mio consiglio è quello di investire sulla formazione e perseverare!
E’ fondamentale coltivare la curiosità e la voglia di apprendimento e confronto, accettare le critiche in modo costruttivo e non abbattersi mai durante la ricerca del lavoro.
Il mestiere di modellista dà grandi soddisfazioni nel tempo ma ci vogliono impegno e dedizione costanti.

Fonte: TechnoFashion, numero dicembre 2021


Per maggiori informazioni sui corsi dell’Area Moda, invia una mail a orientamento@modartech.com o contattaci direttamente al numero 0587 58458.