Istituto Modartech in finale al concorso internazionale Fashioning Sustainability di Freudenberg

Istituto Modartech in finale al concorso internazionale Fashioning Sustainability di Freudenberg

Due studenti Modartech porteranno in passerella a Verona i loro capi progettati all’insegna della sostenibilità. 

La sostenibilità è ormai diventata un requisito essenziale per un capo di moda, una caratteristica a cui i designer prestano sempre più attenzione. Ed è proprio la sostenibilità il tema al centro della prima edizione del contest Fashioning Sustainability, promosso da Freudenberg (gruppo leader nella produzione di materiali tecnici), che il 13 settembre vedrà due studenti dell’Istituto ModartechDaniele Adami e Gianmarco Lupi – portare i propri capi in passerella a Verona per la finale del premio come migliore progetto fashion sostenibile insieme ad altri 43 giovani designer scelti dalla giuria nelle scuole di moda di tutta Europa.

La giuria del contest, composta da importanti designer, opinion leader e giornalisti del panorama moda (dal presidente di Antia – Associazione italiana tecnici professionisti sistema moda Alberto Gregotti alla giornalista di Panorama fashion Antonella Matarrese, da Chiara Savoldi RTW Operations HR Business Partner di Gucci a Cristiano Zanetti, Sales Director di Freudenberg Pma Italy fino a Daniela Cattaneo di Hugo Boss, Fabrizio Ruffini di Moncler, Paola Arosio della Camera Nazionale della Moda, Stefano Fadda Art Director di Milano Unica e ancora Francesco Abastante, Quality Control Manager Kering e Ludovico Zandegu di Brooks Bros), ha rivolto ad un selezionato gruppo di venticinque scuole di moda e design europee l’invito a partecipare al progetto Freudenberg School Project 2018: Fashioning Sustainability. L’iniziativa, che mira a far incontrare ai giovani designer di talento l’industria europea dell’abbigliamento, vuole anche dimostrare l’importanza della sostenibilità come motore di innovazione.

Ad una selezione di studenti del secondo anno di Fashion Design, corso con diploma accademico di primo livello, affiancati da studenti del corso di specializzazione Modellista CAD Abbigliamento dell’Istituto Modartech è stato chiesto di fornire una personale interpretazione di moda sostenibile e innovativa creando un outfit capace di coniugare le tendenze moda con la sostenibilità, e da questi presupposti sono nati i progetti di Daniele Adami e Gianmarco Lupi che sfileranno in passerella a Verona al Palazzo della Gran Guardia. Focus sui materiali, le caratteristiche tecniche, l’innovazione e il design in un progetto che si pone l’obiettivo di promuovere la cooperazione e lo scambio tra il mondo della formazione e i principali protagonisti dell’industria del tessile abbigliamento.

Post Sidebar Title


About the Author

Stefania Giuntini

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per statistiche - Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente ad usare i cookies. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi