Luca Nacci vince MM International Award

Con la sua collezione DOGMA22 si aggiudica il bronze prize, categoria studenti.

MM International Award

Si tratta di un progetto a cadenza annuale di MM Company, agenzia di consulenza creativa, lanciato nel 2017 per promuovere i talenti e i brand più promettenti nell’ambito del fashion, product e interior design e alimentare una comunità di talenti creativi provenienti da tutto il mondo, riconoscendone il merito e favorendone la connessione con operatori, media e aziende. Diverse le categorie di partecipanti, dagli studenti, ai professionisti, alle aziende, premiando i progetti che si distinguono per la ricerca e l’innovazione nei materiali, nei processi produttivi e nella ricerca estetica, con la creatività che rappresenta l’elemento cardine di ogni progetto.

Luca Nacci e la sua collezione DOGMA22

Luca Nacci vince MM International Award, nella categoria studenti Bronze Prize, premio che lo colloca tra i talenti più promettenti della moda. Merito della sua collezione denominata “Dogma22”, che attraverso la reinterpretazione in chiave contemporanea di abiti sartoriali vintage da uomo, vuole creare una moda più responsabile e sostenibile. Infatti il 90% dei componenti utilizzati dalla capsule collection di Nacci sono ricavati dalle rimanenze di magazzino rimaste invendute, elemento che evidenzia la grande attenzione all’ambiente di ogni creazione.

La collezione

Dogma22 è un Fashion Manifesto: l’ispirazione cardine da cui prendono vita i capi è il movimento cinematografico Dogma 95. Una linea sempre più lontana dalla stagionalità che detta nuove regole per una moda più responsabile in cui gli abiti devono essere indossabili e durare nel tempo. Una rivisitazione di abiti vintage sartoriali in chiave contemporanea tra upcycling e artigianalità. I tessuti tecnici si mixano a dettagli e lavorazioni artigianali come l’agugliatura a macchia manuale e pied de poule. Grande attenzione è data alla modellistica e allo studio di forme e volumi. Per la Generazione Z è il momento di farsi sentire.