Modartech Alumni- Intervista a Clarissa Brotini

Modartech Alumni- Intervista a Clarissa Brotini

Da studentessa del corso di Fashion Design a Gucci. A tu per tu con Clarissa Brotini.

Entrare nel luccicante mondo della moda è il sogno di tanti aspiranti Fashion Designer, ma la strada verso il successo è tutt’altro che semplice.
Nel bagaglio di ogni talento non possono mancare: formazione specialistica, esperienze professionali e applicazione pratica.

Competenze e valori che Istituto Modartech tramette ai giovani creativi grazie alla didattica laboratoriale, al contatto costante con le aziende e alla qualità dell’insegnamento allineato alle richieste delle imprese di settore.

Ogni anno dal Corso Triennale Post Diploma di Fashion Design escono figure professionali altamente specializzate nell’area MODA.

Clarissa Brotini è proprio una di queste: giovane promettente Fashion Designer ha sempre inseguito il sogno di lavorare nella moda e ha iniziato il suo percorso professionale di successo partendo da una delle più grandi e conosciute case di moda al mondo: Gucci.

Clarissa collezione moda

Sono Clarissa Brotini, ho 22 anni e vivo a Fucecchio un piccolo paesino in provincia di Firenze.
Dopo essermi diplomata all’Istituto Tecnico Turistico ho deciso di affrontare un percorso nel mondo del Fashion Design.

La moda è sempre stata la mia passione, e grazie alla figura di mia nonna, che mi ha sempre ispirata, ho sempre avuto il desiderio di entrare a far parte di un’azienda dell’alta moda. Da qui parte il mio percorso all’Istituto Modartech.
Dopo aver completato il percorso di studi in Fashion Design, ho avuto l’opportunità di lavorare nel reparto di Research and Development Material di Gucci. 

In quale modo l’esperienza vissuta tra le aule e i laboratori dell’Istituto Modartech ha contribuito alla tua formazione e al tuo percorso professionale?

Grazie a Modartech ho partecipato ad eventi preziosi che mi hanno permesso di farmi conoscere dalle aziende di settore come il Career Day o il Fashion Show.
Inoltre ho avuto modo di svolgere uno stage curricolare nelle vesti di assistente ufficio prodotto per un’azienda di Castelfranco Emilia che lavora quotidianamente con Emporio Armani e Blumarine.

In tale contesto ho potuto conoscere persone molto competenti e approfondire le mie conoscenze su tessuti, cartamodelli, progettazione di una collezione e le tempistiche necessarie per l’organizzazione di una sfilata di moda.

Una volta concluso  il periodo di stage, sono subito stata chiamata a colloquio per ricoprire la posizione di Research and Development Material nell’ufficio ricerca e sviluppo prodotto sezione pelletteria di Gucci e sono stata presa.

Una volta laureata come giovane Fashion Designer, com’è stato il primo impatto con il mondo del lavoro?

Ho sempre avuto esperienze lavorative  in ambiti diversi dal mondo della moda, entrare a far parte di questo mondo è stato entusiasmante ma allo stesso tempo difficoltoso perché c’è molta concorrenza e l’unico modo per emergere è quello di dimostrare che si ha una marcia in più, tanta determinazione e voglia di imparare.

Di cosa ti occupi all’interno dell’Ufficio Ricerca e Sviluppo Materiali di Gucci?

All’interno dell’ufficio ricerca e materiali mi occupo di consegne, schede materiali e archiviazione.
E’ un’attività che mi piace tantissimo perché imparo molto sui tessuti, stampe ed applicazioni su materiali anche molto diversi tra loro.

Anche se ricopro questo ruolo da poco tempo ho imparato cosa vuol dire lavorare in team e, anche se è faticoso, allo stesso tempo è gratificante e molto stimolante.

Ci sono persone che mi aiutano costantemente e hanno a cuore il fatto che io cresca professionalmente all’interno dell’azienda, si fidano di me e tengono molto in considerazione le mie idee ma sopratutto sono sempre pronti a rispondere alle mie domande.

Vale la pena di provare ad entrare in una grande famiglia come quella di Gucci perché collaborare con figure professionali competenti  e specializzate ti rende fiera del lavoro che stai svolgendo e ti invoglia a dare sempre il massimo.

Clarissa_Brotini

Che consiglio ti senti di dare ai giovani che si stanno affacciando alla carriera di fashion designer? 

Non arrendersi mai perché anche i “no” sono costruttivi, essere determinati, credere in ciò che si fa, ma sopratutto essere sempre se stessi.           

Per maggiori informazioni sul corso triennale di Fashion Design invia una mail a orientamento@modartech.com o contattaci direttamente al numero 0587 58458.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per statistiche - Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente ad usare i cookies. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi