Storie di successo: la morbida avvolgenza del wrap dress

Il wrap dress è un abito semplice, comodo, con lo scollo a V, che ricorda quasi una vestaglia da camera e abbraccia dolcemente le forme femminili senza costringerle.

Il wrap dress è un abito semplice e comodo che abbraccia dolcemente le forme femminili senza costringerle.

La storia della moda è costellata di capi-cult che sono diventati vere e proprie icone grazie al mondo della musica, del cinema, dell’arte. All’interno del settore dell’abbigliamento, la petite robe noire, il tubino nero indossato e reso celebre da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany, di cui vi abbiamo parlato in precedenza, non è l’unico vestito degno di nota.

Un altro abito iconico è il cosiddetto wrap dress, ideato e realizzato dalla stilista americana Diane von Furstenberg nei primi anni Settanta.

Un wrap dress, letteralmente “vestito avvolgente”, è un abito con una chiusura anteriore che si forma avvolgendo tra di loro i due lembi del vestito e annodandoli dolcemente intorno alla vita con una cintura o tramite bottoni. Il wrap dress è un abito semplice, comodo, con lo scollo a V, che ricorda quasi una vestaglia da camera e abbraccia dolcemente le forme femminili senza costringerle.

Anche se si ritiene che Diane von Fürstenberg abbia inventato il wrap dress intorno al 1972-73, il curatore del Costume Institute del Metropolitan Museum of Art, Richard Martin, ha osservato che la forma di disegno utilizzata dalla von Fürstenberg era già “profondamente radicate nel design di abbigliamento sportivo di tradizione americana”, così come la scelta di utilizzare tessuti elastici, sintetici e morbidi, ad esempio il jersey. Già le stiliste Elsa Schiaparelli nel 1930 e Claire McCardell nel 1940 avevano realizzato gli schizzi di alcuni wrap dress, all’epoca definiti ‘popover’, che divennero la base per realizzare una serie di avvolgenti abiti negli anni successivi.L’interpretazione personale che la von Fürstenberg dette al suo wrap dress (lungo al ginocchio, realizzato in jersey aderente, con maniche lunghe) divenne velocemente così popolare e caratterizzante, che in breve tempo lo stile wrap venne associato al nome stesso della stilista americana.

Diane von Furstenberg ha dichiarato che ad ispirare il disegno del wrap dress fu il suo divorzio: la libertà riconquistata fuori dai vincoli del matrimonio ispirò la stilista al punto da farle creare un abito che liberasse le donne dai vincoli costrittivi dei tradizionali tubini. Il wrap dress divenne simbolo di comodità, ma anche di libertà sessuale. Per questo e altri motivi, al wrap dress di Diane von Furstenberg è stato anche dedicato un libro di moda in occasione dei festeggiamenti per i suoi primi 40 anni.