Inaugurazione Anno Accademico

Cerimonia ufficiale di inizio anno, con testimonial d’eccezione dal mondo della moda, della comunicazione e della creatività

Un’inaugurazione istituzionale, un’occasione per festeggiare l’Istituto di Pontedera, che ha già visto passare dai suoi banchi migliaia di allievi e che ha ricevuto il riconoscimento da parte del Miur con il rilascio dei Diplomi Accademici di primo livello.

Un evento organizzato nell’auditorium del Museo Piaggio, a cui sono chiamati a partecipare gli studenti e i docenti dell’Istituto oltre a rappresentanti di istituzioni, aziende, associazioni di categoria e partner.

Martedì 30 gennaio Istituto Modartech ha presentato l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2023-24.
Per l’occasione è stato lanciato il brief che coinvolgerà gli studenti dei corsi di Fashion Design e Communication Design per celebrare i 140 anni del brand Piaggio. Verranno realizzati progetti di outfit e campagne di comunicazione che saranno presentati nell’ambito dei Vespa World Days in programma a Pontedera.

La cerimonia si è aperta con i saluti istituzionali da parte di: Matteo Franconi, Sindaco del Comune di Pontedera, Riccardo Costagliola, Presidente Fondazione Piaggio e Alessandro Bertini, Direttore di Istituto Modartech. A seguire il TALK Design Made in Italy – Creatività in movimento con Davide Zanolini Marco Scisco di Piaggio Group.

Lunedì 30 gennaio Istituto Modartech ha presentato l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2022-23.
Una cerimonia negli spazi del Museo Piaggio che si è aperta con i saluti istituzionali da parte di: Riccardo Costagliola, Presidente Fondazione Piaggio, Matteo Franconi, Sindaco del Comune di Pontedera e Alessandro Bertini, Direttore di Istituto Modartech.

A seguire il TALK Digital Trans-Formation | Gli scenari della formazione tra metaverso e progettazione 3D con Marco Ruffa, di PINKO e Lorenzo Colloreta di ADOBE.

All’evento hanno partecipato studenti dei corsi di laurea in Fashion Design e Communication Design e docenti dell’Istituto, oltre a rappresentanti di istituzioni, aziende e associazioni di categoria.

Giovedì 27 gennaio Istituto Modartech ha presentato l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2021-22 | Digital Edition.
Una cerimonia in versione digitale che si è aperta con i saluti istituzionali, da parte di: Matteo Franconi, Sindaco del Comune di Pontedera, Stefano Dominella, Direttore Scientifico di Istituto Modartech, e Alessandro Bertini, Direttore di Istituto Modartech.

A seguire il TALK con il fashion designer Tiziano Guardini, che ha trattato il tema dell’ECOuture, un approccio sostenibile, innovativo e profondamente consapevole alla moda, che mixa sapientemente sartorialità, innovazione, rispetto e sperimentazione.

All’evento hanno partecipato studenti e docenti dell’Istituto, oltre a rappresentanti di istituzioni, aziende, associazioni di categoria e partner.
Un’occasione per iniziare ufficialmente l’Anno Accademico con l’avvio dei corsi di laurea in Fashion Design e Communication Design.

Giovedì 28 gennaio Istituto Modartech ha presentato l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2020-21 | Digital Edition.
Una cerimonia in versione digitale, con la partecipazione di istituzioni, rappresentanti del mondo accademico e protagonisti della moda, della cultura, della comunicazione e della creatività.

Un’occasione per festeggiare il prestigioso riconoscimento ricevuto dal Ministero dell’Università e della Ricerca, che autorizza la scuola a rilasciare agli studenti che frequentano il corso triennale in Communication Design il diploma accademico equiparato alla laurea di primo livello, e la realizzazione della prima sessione di laurea degli studenti del corso triennale in Fashion Design.

A seguire il TALK “Le imprese della moda e culturali raccontano le nuove professioni. Sfide e opportunità, tra prodotto, digital e sostenibilità, nello scenario post Covid-19”, con Piero Iacomoni, Fondatore e Presidente Monnalisa, Silvia Mazzanti, Product and Sustainability Manager Save The Duck, Ilde Forgione, Responsabile social Gallerie degli Uffizi, Andrea Moro, Responsabile Prodotto Sportswear Company e Domenico Ioppolo, COO Campus Salone dello Studente – Class Editori.

Lunedì 20 gennaio Istituto Modartech ha presentato l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2019-20.
Una cerimonia che si è svolta negli spazi del Museo Piaggio, con la partecipazione di istituzioni e rappresentanti del mondo accademico e dei principali distretti produttivi del territorio.

A seguire il TALK “I distretti toscani: la sfida tra sostenibilità e industria 4.0″ con Andrea Cavicchi, Presidente Sistema Moda Confindustria Toscana Nord, Marco Landi, Presidente CNA Federmoda, Sandro Fallani, Sindaco Comune di Scandicci, Piergiovanni Vitalini, Fondatore Forza Giovane e Massimo Bergamasco, Presidente ARTES 4.0 e Docente di Meccanica Applicata alle Macchine Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Mercoledì 30 gennaio Istituto Modartech ha presentato l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2018-19.
Una cerimonia negli spazi del Museo Piaggio, con testimonial d’eccezione dal mondo della moda, della comunicazione e della creatività.

A seguire il TALK “Creative Future”, con il presidente e fondatore di White Massimiliano Bizzi, la talent scout Simonetta Gianfelici e il creativo e digital artist Felice Limosani.

Dal lavoro alla quotidianità, per far conoscere agli allievi dell’Istituto Modartech le prospettive, le idee e le storie di successo di questi tre protagonisti della moda e della comunicazione creativa.

 

Istituto Modartech ha presentato l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2017-18 e lo ha fatto per la prima volta nella storia dell’Istituto, a seguito del prestigioso riconoscimento ricevuto dal Ministero dell’Istruzione dell’università e della Ricerca, che autorizza la scuola a rilasciare agli studenti che frequentano il corso triennale in Fashion design il diploma accademico equiparato alla laurea di primo livello.

A seguire il TALK “Visioni Creative – Tradizione e Innovazione” con protagonisti il Presidente di Gattinoni Couture Stefano Dominella e il docente dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna Paolo Dario.