Creative Exhibition Sustainable Fashion

Il progetto in collaborazione con Guillermo Mariotto sotto il segno della sostenibilità.

Modartech ha aperto le porte alla Creative Exhibition Sustainable Fashion – Virtual & Craftsmanship”, allestita dal 7 al 10 maggio negli spazi dell’Istituto. 

Una mostra sotto il segno della sostenibilità, con protagonisti una serie di outfit ideati e realizzati dai giovani talenti Modartech, che hanno destrutturato e rielaborato abiti dell’archivio storico Gattinoni di Stefano Dominella, sotto la guida dello stilista Guillermo Mariotto.

Un progetto di upcycling che ha visto tornare a nuova vita collezioni preziose che hanno fatto la storia della maison romana.
Attraverso tecnica, manipolazione e destrutturazione sono così nati abiti rivoluzionari in pieno stile contemporaneo, arricchiti da minuziose lavorazioni e tessuti pregiati.

Reinventare, riciclare e riutilizzare: gli studenti, attraverso la loro creatività, hanno così raccontato una storia di sostenibilità.

La Creative Exhibition si è inserita nell’ambito degli Ecodays 2024, iniziativa a cura di Ecofor Service, che ha visto al centro una serie di appuntamenti per riflettere sulle tematiche ambientali in ambito fashion e design.

Tra le iniziative anche una serie di talk dedicati agli studenti Modartech, in programma al Museo Piaggio.

TALK – Guillermo Mariotto e Stefano Dominella
Un appuntamento con il designer e noto personaggio dello spettacolo e con il direttore scientifico Modartech. Un talk sulla cultura del riciclo nell’alto artigianato Made in Italy, attraverso un percorso che intreccia tradizione manifatturiera e moda ecosostenibile.
Talk moderato dal direttore RTV 38 Nicola Vasai – lunedì 6 maggio alle ore 18:00.
TALK – Matteo Ward
Un incontro con uno dei 40 giovani leader che plasmano il futuro dell’Italia, CEO e co-fondatore di WRÅD. Un talk che mette al centro la sostenibilità della filiera della moda, attraverso un meccanismo che risulti meno impattante sull’ambiente e che sia socialmente responsabile.
Talk moderato dal conduttore radiofonico Filippo Solibello – mercoledì 8 maggio alle ore 17:00.

Potrebbe interessarti anche