Il caftano, dall’antica Persia all’informale eleganza del look estivo

Vanta una lunga storia uno dei capi attualmente più usati durante l’estate. Il caftano.

Vanta una lunga storia uno dei capi attualmente più usati durante l’estate. Il caftano.

Oggi conosciamo infinite declinazioni, interpretazioni in chiave fashion ed evoluzioni stilistiche. Tutto questo ha portato il caftano a diventare un classico del guardaroba.

Nel VII secolo a.C. era indossato indifferentemente da uomini e donne, aperto sul davanti, con ampie maniche, e si contrapponeva al costume delle civiltà classiche (Greci e poi Romani) che al contrario prevedeva tessuti drappeggiati attorno al corpo non cuciti.

È stato introdotto nel mondo della Moda dalla mitica Diana Vreeland che, affascinata dall’eleganza di questo capo dopo un viaggio in Marocco, decise di esportarlo negli Stati Uniti negli anni Cinquanta. Uno dei più celebri stilisti a farsi ispirare dal caftano è stato Yves Saint Laurent, oltre a Emilio Pucci, che ha elaborato con le sue fantasie la struttura di questo versatile indumento.

Il caftano apparve anche in alcune pellicole, portando con sé il suo charme senza tempo, caratterizzando personaggi femminili dalla personalità forte. Fra questi è da ricordare Romy Schneider nel film “La Piscina”, in cui indossa un caftano durante una cena nella splendida villa della Costa Azzurra.

La sua versione più “pop”, in cotone coloratissimo, da portare sui jeans, è diventata una delle bandiere dell’abbigliamento hippie, un capo trasversale unisex, simbolo di reazione allo strapotere della cultura occidentale. Era spesso indossato dai leggendari musicisti rock dell’epoca.

La sua versione tradizionale e sontuosa è il simbolo della tradizione marocchina, tanto che la stilista Samira Haddouchi ritiene che il caftano sia il miglior ambasciatore del Regno del Marocco a livello internazionale, grazie alla capacità degli stilisti marocchini di ricrearlo restando coerenti con la modernità, senza dimenticarne l’identità culturale.

Il caftano è una eredità di generazioni, viene indossato in tutte le cerimonie importanti, fidanzamenti, matrimoni e battesimi.  Momenti in cui si manifesta in tutto il suo splendore.

La Moda nel corso degli anni ha più volte riproposto il caftano, rivestendolo di dettagli nuovi, all’insegna della contaminazione. Perfetto per una silhouette “curvy”, è un capo senza età, adatto alle giovanissime nelle versioni più leggere, fino alle icone dell’Advanced style, che lo scelgono per il suo connubio indissolubile fra eleganza informale e preziosità. I più ambiti dalle fashion addicted sono quello di Muriel Brandolini ed Allegra Hicks.